Pachytodes erraticus (Dalman 1817)


Dimensioni 7-12 mm
Corpo mediamente slanciato, nero, interamente ricoperto da una densa pelosità bionda. Zampe sottili, elitre brillanti di colore giallo opaco, attraversate trasversalmente da due bande nere variabili, la seconda sempre ininterrotta, la prima a volte ridotta in macchie discontinue. Sutura, apice e base elitrale interamente nere.

Pachytodes cerambyciformis, presente lungo tutto l'arco alpino, condivide con P. erraticus alcune stazioni xerotermiche e si differenzia per l'aspetto più corto e tozzo e le elitre matte più chiare, con sutura giallo-bruna e base nera solo al centro.
Gli adulti si rinvengono in località aride e soleggiate, nelle radure boschive, talora ai bordi dei torrenti, soprattutto su infiorescenze di ombrellifere, ma non è raro incontrarli anche su altre essenze, ad esempio rovi e margherite. La larva si sviluppa nelle radici ammuffite di diverse caducifoglie, tra queste Quercus e Acer.

Periodo di attività da maggio ad agosto. Il ciclo vitale dura due anni.
Presente in tutta Italia eccetto la Sardegna.