Purpuricenus (Purpuricenus) kaehleri kaehleri (Linnaeus 1758)


Dimensioni 14-22 mm
Zampe, capo e antenne nere, quest'ultime più lunghe nei maschi e mediamente spesse. Pronoto trasversale, irregolare, con una forte protuberanza (spina) su ogni lato ed alcuni brevi peli sparsi, maculato di rosso o interamente nero. Elitre rosse, leggermente frastagliate all'apice, con una macchia nera centrale di dimensioni molto variabili, a volte talmente ridotta da risultare quasi assente, altre estesa sino all'apice, altre ancora finanche allo scutello.

Purpuricenus globulicollis è meno diffuso e si differenzia per il pronoto sempre globoso (da cui il nome specie), la spina laterale piccola, le zampe e le antenne più corte e la conformazione cilindrica del corpo (depressa in P. kaehleri).
Adulti sui fiori di Centaurea, ombrellifere, cipolle e porri, oppure sui tronchi appena tagliati. Larve nel legno secco di numerose latifoglie, ad esempio Quercus, Ulmus, Salix e Castanea.

Periodo di attività da maggio ad agosto. Il ciclo vitale dura due-tre anni.
Presente in tutta Italia eccetto la Sardegna.