Stenopterus ater (Linnaeus 1767)


Dimensioni 6-14 mm
Differisce dagli altri Stenopterus per il primo articolo delle antenne solcato superiormente e per la colorazione, con le femmine di solito completamente nere ed i maschi bruni e con la parte ingrossata dei femori nettamente nera, non solo nelle zampe anteriori e mediane ma anche in quelle posteriori.

Stenopterus rufus e Stenopterus flavicornis, quest'ultima con femori non anneriti, così come le antenne.
Adulti floricoli, rinvenibili soprattutto sulle infiorescenze di carota selvatica e Achillea. Le larve sono polifaghe e si sviluppano nei rami morti di diverse essenze a legno duro, ad esempio Pistacia, Acacia, Ceratonia, Carpinus, Ulmus e Prunus.

Periodo di attività da maggio ad agosto. Il ciclo vitale è di uno-due anni.
Presente in tutta Italia.