Macrothylacia rubi (Linnaeus 1758)


Apertura ali anteriori
45-65 mm | 50-70 mm

MASCHIO
Ali anteriori color ruggine-marrone, con due linee trasversali attigue, chiare e leggermente sinuose, e colorazione più vivace nella zona mediana ed in quella distale. Posteriori con tinta ruggine-marrone uniforme. Antenne grandi e pettinate.

FEMMINA
Addome robusto, ali bruno-grigiastre, con le anteriori che presentano aree più luminose.
HABITAT
Maggesi, prati e margini boschivi a clima temperato.

PIANTE NUTRICI
Calluna (Brugo), Fragaria (Fragola), Rubus (Rovo), Trifolium (Trifoglio), Quercus (Quercia), Medicago (Erba medica), Vicia (Veccia), Betula (Betulla), Salix (Salice) e Populus (Pioppo).

Periodo di attività da maggio a luglio. Il maschio vola preferibilmente di giorno, la femmina invece solo di notte ed è facilmente attratta da fonti luminose. Durante la stagione fredda i bruchi si nutrono di foglie secche e giovani germogli di piante erbacee, fino a quando si rifugiano sotto terra cadendo in uno stato di ibernazione, dal quale si risvegliano all'inizio della primavera.
Presente in tutta Italia eccetto la Sardegna.